cyber-attacchi-2021-sicurezza-informatica

I 5 più grandi cyber attacchi. ODIX avvisa: nel 2021 nessun settore è al sicuro

I cyber attacchi del 2020 – afferma la società israeliana di cyber security Odix – hanno fatto comprendere che nessun settore è al sicuro e il 2021 sarà l’anno dell’ascesa delle reti internazionali di hacker.

cyber-attacchi-2021-sicurezza-informatica

Infatti, mentre molti considerano gli hacker come lupi solitari o piccole reti di cyber criminali, i dati recenti suggeriscono che gli attori statali stanno assumendo sempre più un ruolo di primo piano nella guerra informatica.

Tra i maggior attacchi informatici del 2020 Odix ne elenca 5:

  1. 30 Gennaio 2020: attacco a Este Lauder, 440 milioni di record interni esposti a causa di errori di sicurezza del middleware
  2. 22 Gennaio 2020: Microsoft esposti sino a 250 milioni di record del servizio clienti (Server Elasticsearch Microsoft)
  3. Gennaio 2020 Pakistan: nel tentativo di ottenere enormi profitti dall’attacco a 44 milioni di “utenti mobile” pakistani, i criminali informatici hanno tentato di vendere un pacchetto contenente 115 milioni di record ad un prezzo di $ 2,1 milioni in bitcoin.
  4. Febbraio 2020 MgmStudios: una cache di 10,6 milioni di dati degli ospiti è stata offerta in download gratuito su un forum di hacking
  5. Dicembre 2020: SolarWinds e Fire Eye. Si tratta dell’hacking di grande impatto, che ha plasmato in modo drammatico la percezione degli attacchi di malware nel 2020 e ceh cambieranno quelle a venire.

Cyber attacchi 2021: l’hacking di stato cresce e diversifica le tattiche

L’hacking sponsorizzato dallo stato infatti cresce e diversifica le tattiche.

“L’hacking sponsorizzato dallo stato e lo spyware sono fondamentalmente diventati mercificati”, afferma Cooper Quintin, ricercatore di sicurezza alla Electronic Frontier Foundation a CyberScoop. “C’è un settore per questo adesso”.

L’hacking sponsorizzato dallo stato cresce e diversifica le tattiche

Il network di hacker di stato rappresenta un rischio mai visto prima, sia per gli individui e le aziende. Spinti tanto da motivazioni politiche quanto economiche, gli attacchi informatici sponsorizzati dallo stato possono causare devastazione alle infrastrutture e ai dati critici. Oggi i criminali informatici prendono di mira l’infrastruttura medica per dirottare i dati del vaccino Covid-19 o contaminare le riserve idriche nazionali con effetti potenzialmente disastrosi.

andrea biraghi, attacchi informatici del 2020, i piu grandi cyber attacchi

Social