oronavirus-emergenza-startup-andrea-biraghi

Emergenza CoronaVirus: le Start up e il lavoro da remoto

oronavirus-emergenza-startup-andrea-biraghi

Emergenza CoronaVirus alias Covid-19: le start up sono chiamate a partecipare alla call della Comissione Europea, per presentare soluzioni innovative con lo scopo di affrontare l’epidemia e lo stato di urgenza. La chiamata è stata fatta dal Consiglio europeo per l’innovazione e la scadenza per le domande all’acceleratore EIC è alle 17:00 di mercoledì 18 marzo (ora di Bruxelles).

“C’è una singola luce scientifica, e dovunque si accenda significa accenderla ovunque”,

Isaac Asimov

C’è forse ancora poco tempo per partecipare ma il progetto ha un budget di 164 milioni di euro e si tratta di un invito “dal basso verso l’alto”: questo significa che non ci sono priorità tematiche predefinite e i candidati con innovazioni pertinenti al Coronavirus saranno valutati allo stesso modo degli altri candidati. Questo significa anche un fondamentale aiuto nell’accesso ad altri finanziamenti e fonti di investimento.

Un vecchio proverbio, ma vero, dice che biosgnerebba fare di necessità virtù, e in questo periodo come non mai la nostra società sta facendo nascere idee, iniziative impensabili: ci si è accorti che tante cose non vanno, che la tecnologia è fondamentale anche per il progresso.

L’EIC, infatti sta già supportando una serie di start-up e PMI con innovazioni rilevanti per il Coronavirus: il progetto EpiShuttle per unità di isolamento specializzate, il progetto m-TAP per la tecnologia di filtrazione per rimuovere materiale virale e il progetto MBENT per tracciare la mobilità umana durante le epidemie.

Emergenza CoronaVirus: potenziamento della rete dei servizi

Andrea-Biraghi-start-up-smart-working

Su Corriere Informazioni su legge che l’articolo 79 del Decreto approvato dal Governo, dedicato all’emergenza coronavirus si intende adottare nuove “Misure destinate agli operatori che forniscono reti e servizi di comunicazioni elettroniche”. Co ciò si intende mettere gli operatori di Tlc e tutti gli attori della filiera delle comunicazioni elettroniche nelle condizioni di intraprende misure e iniziative atte a potenziare le infrastrutture e a garantire il funzionamento delle reti e l’operatività e continuità dei servizi.

Leggi la notizia su CorriereComunicazioni.it – Tlc pilastro-Paese: ecco le misure per potenziare reti e servizi

andrea biraghi, bando europeo start up, bando start uo corona virus, coronavirus, lavoro da remoto, smart working

Comments (2)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social