Cyber Security Italia: il GDPR è sentito come imposto e non necessario

“Senza sicurezza, non c’è né #privacy, né vera #libertà. Non avete vita privata se la vostra casa non ha pareti; non si è liberi di camminare per le strade se non è sicuro farlo.” Neelie KROES

Cyber Security Italia: “Le aziende,pubbliche e private, spesso non seguono il GDPR, il regolamento europeo sulla privacy, “perché lo concepiscono come una normativa a cui adeguarsi, qualcosa di imposto” anche se aiuta a mantenere gli standard si sicurezza e di protezione dei dati”. Via LINKIESTA

Mentre i reati informatici stanno subendo una vera e propria escalation, con un’impennata del Pishing, che tenta di carpire dati e credenziali bancarie per utilizzarli in transazioni, l’Italia rimane indietro rispetto alle nuove minacce cibernetiche.

Cyber Security Italia e Privacy

Pensare di non avere nulla da nascondere può diventare un pensiero distruttivo.

Il rapporto UNICRI, Criminalità Informatica, aveva già delineato l’importanza della necessità di un focus sulle piccole e medie imprese (PMI) riguardo il Cyber Crime, che costituiscono la maggior parte delle vittime di attacchi informatici mirati. Per la Cyber Security in Italia, tra vulnerabilità tecniche e vulnerabilità umane, “il primo fattore di rischio è dato proprio dall’esposizione dei dispositivi on- line, dalla tipologia di connessione utilizzata e dalle connessioni in generale, che offrono la possibilità di diversi tipi di attacco”.

La perdita della privacy sull’utilizzo dei dispositivi è controproducente anche sotto il punto di vista della sicurezza. Il nuovo regolamento europeo sulla privacy GDPR non deve essere visto come imposizione ma come atto di sicurezza per proteggere i nostri dati: la protezione della nostra privacy deve essere visto come un’esigenza necessaria e urgente, alla luce della nuova economia digitale e dell’innovazione tecnologica.

Gleen Greenwald, giornalista e autore americano, famoso per la serie dei rapporti pubblicati su Edward Snowden, ci insegna in un video per TED Talks, come fregarsene della privacy – perchè non si ha “nulla da nascondere”- possa anche diventare un pensiero distruttivo.

Gleen Greenwald — TED.com

Comments (2)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social