Andrea Biraghi cyber security ai ultime notizie

Cyber Security e AI: le sfide del 2020

Cyber Security e AI: quali sono le sfide del 2020 e gli scenari futuri nell’epoca della cyberwar?

Nel 2020 l’intelligenza artificiale (AI) potrebbe controllare tutte le indagini sulla sicurezza interna, indagare sulle potenziali minacce e produrre report: tutto questo molto più velocemente di qualsiasi essere umano.

Andrea Biraghi cyber security ai ultime notizie
Intelligenza artificiale

Se l’AI può rappresentare una soluzione per i professionisti della sicurezza informatica, per contrastare in modo veloce ed efficace gli attacchi, potrebbe però diventare un’arma nelle mani dei criminali informatici. Gli aggressori infatti dipenderanno sempre più da questa tecnologia per risucire a decodificare i meccanisimi di difesa delle organizzazioni, arrivando a simulare gli schemi comportamentali per infiltrarsi nei sistemi. Le loro reti infatti stanno aggiornando le tecniche di hacking e per contrastarli non basterà l’intervento umano: ricordiamoci che ad un criminale informatico basta solo una porta aperta per entrare, mentre un sistema per difendersi le deve tenere tutte chiuse. Le possibili falle sono numerose e l’intensificazione delle soluzioni attraverso l’innovazione e la tecnologia è indispensabile.

Cyber Security e AI: tra le previsioni per il 2020 l’intelligenza artificiale (AI) e il machine learning (ML) c’è la gestione degli asset management, con il successivo miglioramento della resilenza degli endpoint. Un altro punto importante riguarda il rilevamento delle minacce informatiche: l’AI è infatti in grado di esaminare una vasta gamma di set di dati, arrivando a risultati sempre più precisi. Automatizzare le operazioni di sicurezza, che stanno diventando un problema di big data, diventerà via via più importante, e l’umo da solo non rappresenta più una risposta efficace.

Se nel 2020 è previsto che almeno il 63% delle imprese adotterà sistemi e soluzioni di intelligenza artificiale è perchè quest’ultima è in grado di offrire un ambiente più sicuro. Ma anche i sistemi AI possiedono potenziali vulnerabilità, basti pensare alle implicazioni del’Internet of Things (IoT) o ai veicoli a guida automatica (self-driving cars). I sistemi IoT sono infatti esposti a rischi collegati alla sicurezza: oggi è quindi indispensabile proteggerli e quanto mai sono importanti soluzioni di cyber security per risolvere le loro vulnerabilità. Diviene anche fondamentale lo sviluppo di modelli di digital forensics per recuperare le prove degli attacchi.

Cyber Security e AI: sicurezza e vulnerabilità

Il problema della sicurezza legata agli algortimi AI è nota da tempo: tra le vulnerabilità tempo fa era stata rilevata quella legata al riconsocimento delle email spam, oltre al problema delle contaminazioni di dati attraverso il poisoning.

Di recente le comunità scientifiche stanno lavorando proprio al problema della sicurezza: le contromisure che si stanno adottando sono volte a mitigare la vulnerabilità degli algoritmi, legata al fatto che nessuno di loro è stato progettato per riconoscere alcune particolari trasformazioni ostili dei dati in ingresso.

Leggi tutto su AgendaDigitale.eu – Intelligenza artificiale, le ricerche per renderla sicura


ai ultime notizie, andrea biraghi, ANDREA BIRAGHI CYBER SECURITY, andrea biraghi ultime notizie, cyber security e AI, cyber security ultime notizie, intelligenza artificiale, intelligenza artificiale notizie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social